Europa: stress da lavoro in 8 aziende su 10

di Teresa Barone

scritto il

Stress lavoro correlato in 8 aziende europee su 10, ma solo un terzo interviene per tutelare e sostenere i dipendenti.

Otto aziende europee su dieci ritengono che lo stress da lavoro rappresenti un problema concreto e diffuso: un valore preoccupante segnalato dall’Agenzia europea per sicurezza e salute sul lavoro (Eu-Osha), che informa sulla carenza di iniziative volte a contrastare questo fenomeno, attivate solo in un terzo delle imprese.

=> Eu-Osha: stress da lavoro prima causa di malattia nel 2020

Recentemente la stessa Agenzia ha pubblicato una guida online utile alle aziende per riconoscere, prevenire e gestire lo stress lavoro correlato, informando sulle cause più comuni e sulle conseguenze: la metà delle assenze è dovuta a questo tipo di malessere, che nel 40% dei casi allunga i normali tempi di congedo per malattia.

L’attenzione dell’ Eu-Osha è focalizzata anche sui costi sostenuti dalle aziende che gestiscono in modo inefficace le problematiche legate allo stress dei dipendenti: se da un lato si va incontro a una notevole perdita di risorse, anche economiche, è anche vero che il datore di lavoro dovrebbe attivare buone prassi per prevenire l’insorgere dello stress tra i lavoratori senza tuttavia ricoprire il ruolo di psichiatra per i dipendenti.

=> Leggi come individuare i dipendenti troppo stressati

La valutazione dei fattori di rischio psicosociali in grado di causare stress, ad esempio, è uno step fondamentale da compiere all’interno delle aziende.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari