Un microchip sottopelle per controllare i dipendenti

di Teresa Barone

scritto il

L?era dei badge è finita: dalla Svezia arriva il microchip inserito ai sottopelle ai dipendenti.

Inserire un microchip sottopelle in grado di controllare a distanza l’ingresso in azienda, le uscite e i dispositivi tecnologici presenti: una sorta di badge innovativo realizzato da una società svedese e “testato” in un gruppo di dipendenti attivi presso l’Epicenter di Stoccolma.

=> Scopri i trend tecnologici per il 2015

Una soluzione basata sull’utilizzo di un trasmettitore a radiofrequenza impercettibile, innestato ai dipendenti tra il pollice e l’indice su base assolutamente volontaria. A provare letteralmente sulla propria pelle il dispositivo è stato un reporter della BBC, che ha poi spiegato le future implementazioni del chip.

Sarà infatti possibile anche effettuare pagamenti presso il bar aziendale, come anche attivare la fotocopiatrice o chiamare l’ascensore semplicemente sollevando la mano. Per non parlare delle potenzialità legate alla sfera tech, con il controllo di pc e smartphone.

=> Scopri come sarà l’ufficio del futuro

Un’innovazione che Hannes Sjoblad e la svedese BioNyfiken, che ha progettato il dispositivo, si augurano possa essere estesa anche oltre l’Epicenter di Stoccolma.

 

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari