Università e impresa

di Chiara Basciano

scritto il

Le aziende che si sono distinte per i loro programmi legati al talent management

Mettere in evidenza i migliori risultati in campo di talent management, individuare best practice e trovare il punto di contatto tra mondo accademico e mercato del lavoro. Questi gli obiettivi di La Sapienza delle Imprese, l’incontro/dibattito che si è tenuto qualche giorno fa organizzato da Centro  di  Ricerca  e  Servizi  ImpreSapiens  della  Sapienza  Università  di  Roma, in  collaborazione  con  Campus Mentis e Impact International.

=> Vai al talent management digitale

Oltre a discutere del futuro delle aziende e al modo migliore si svilupparle, anche grazie all’apporto della formazione accademica, si è voluto dare risalto alle imprese che meglio di altre sanno valorizzare i talenti e possono essere da esempio per altre realtà.

Così nasce il Premio Best Talent Program, diviso nelle due categorie Best Attraction, relativo  alle  modalità  di  recruiting  dei  talenti e Best Induction, mirato  ad  evidenziare  la  bontà  dei  percorsi  di  inserimento  in azienda.

=> Scopri l’importanza del talent management

Per la prima categoria ha vinto L’Oréal Italia con “Commercial Excellence Program” e le altre aziende finaliste sono state: Gruppo Cariparma Crédit Agricole con il progetto “Assessment 2.0” – InfoCert con “Engineering Talent Network” – Philip Morris Italia con “PM Italia Attraction Program” – Portolano Cavallo Studio Legale con “Talent Program”.

Per la categoria Best Induction ha vinto IBM Italia con il progetto “First 24: Cross Roles Induction Program” e le atre aziende finaliste sono state: Coca Cola Hbc con il progetto “Management Trainee Program” – Ferrovie dello Stato Italiane Spa con Percorso Orientamento Gruppo” – Penny Market con “Trainee Program Penny Market” – Sogei con “Tutorship Project for New Recruits”.