Le soft skills dei manager

di Chiara Basciano

scritto il

Capacità necessarie per essere considerato un buon manager

Se ogni manager deve saper valorizzare le soft skills dei propri dipendenti è anche vero che non deve trascurare le sue. Ma quali sono le capacità che ogni buon leader deve possedere per essere ritenuto tale?

=> Scopri le soft skills che fanno la differenza

Prima di tutto deve essere indipendente, saper prendere decisioni in autonomia e non temere di portare aventi le proprie idee. Questo non vuol dire essere cocciuti, infatti bisogna saper ascoltare il parere dei propri collaboratori ma dimostrare fermezza e idee chiare. Solo così i dipendenti potranno affidarsi al proprio boss in tutta tranquillità.

=> Vai alle soft skills dei dipendenti

Essere sinceri, qualità che bisogna anche apprezzare nei dipendenti. Solo così si costruiranno rapporti veri in cui il confronto è diretto. Non bisogna mai dare la sensazione che si celi qualcosa sotto le parole che si pronunciano. Mostrare un’etica del lavoro, non si può pretendere il massimo se non si dà il massimo. Saper comunicare e saper lavorare in gruppo sono due aspetti sempre più necessari visto che i settori sono sempre meno separati e tendono ad uno scambio continuo.

Saper individuare gli obiettivi e perseguirli. Il manager deve saper anticipare le mosse, riuscendo a cogliere i segni del cambiamento e cavalcandoli. Mostrare agilità mentale, sapersi muovere in campi differenti e avere una visione larga. Essere flessibili e mostrarsi sempre aggiornati riguardo al proprio settore ma non solo. Anche da altri reparti possono venire nuove idee ed interessanti impulsi.

=> Leggi le soft skills dei leader

Se alcune di queste soft skills sono innate altre si possono coltivare, bisogna però mostrarsi umili e pronti a cambiare le proprie regole mentali.