Soft skills: possono essere insegnate?

di Redazione PMI.it

scritto il

Le competenze trasversali sono molto apprezzate dalle aziende: ecco come valorizzarle, e potenziarle.

Capacità comunicative, attitudine al problem solving, leadership, flessibilità, predisposizione al lavoro di gruppo: queste sono solo una parte delle soft skills molto richieste e valorizzare dalle aziende a caccia di talenti.

=> L’esperienza all’estero potenzia il talento

Se le qualifiche e le abilità strettamente tecniche sono in costante aggiornamento, le competenze definite traversali rimangono costanti nel tempo, tuttavia è opinione diffusa che non possano essere insegnate ma devono necessariamente caratterizzare la personalità del lavoratore.

I manager hanno comunque a disposizione alcune strategie efficaci per migliorare le soft skills dei collaboratori, aiutandoli e perfezionare alcune capacità indispensabili per essere sempre produttivi e crescere professionalmente.

A tal fine la formazione è determinante, così come  la valutazione costante dell’operato e dei risultati raggiunti. È anche utile creare occasioni e opportunità che consentano ai lavoratori di affinare alcune particolari abilità, ad esempio esortandoli a parlare in pubblico (sebbene in ambienti informali, almeno inizialmente).

=> Stipendio e benefit per scegliere il lavoro ideale

Il manager favorisce la “crescita” dei collaboratori anche semplicemente rappresentando per loro un esempio da seguire, un leader da emulare soprattutto dal punto di vista del rispetto dell’etica aziendale.