Competenze linguistiche, queste sconosciute

di Redazione PMI.it

scritto il

Una scarsa conoscenza della lingua inglese decreta spesso il fallimento di un colloquio di lavoro: i dati Aba English.

La scarsa conoscenza della lingua inglese rappresenta un ostacolo notevole in fase di selezione, decretando il fallimento di un colloquio di lavoro nel 23% dei casi. Sono gli stessi italiani a rivelare questo “svantaggio”, come rivela lo studio realizzato da Aba English.

=> Abilità dei giovani assunti: cosa conta davvero?

Se il 65% degli intervistati (un campione di 3 milioni di studenti) in possesso di buone conoscenze linguistiche è attivo nel mondo del lavoro, il 17% ammette di studiare l’inglese proprio per potenziare le chance di trovare un impiego.

Competenze linguistiche e opportunità di lavoro rappresentano un binomio sempre più solido, tanto che gli italiani sono disposti a migliorarsi in quest’ambito anche al fine di fare carriera all’interno dell’azienda che li assume. A motivare il desiderio di perfezionare il proprio inglese è anche la necessità di effettuare viaggi di lavoro all’estero, tanto che l’85% dei connazionali interpellati da Aba English è favorevole all’attivazione di incentivi statali per favorire lo studio di questa lingua.

=> Selezione del personale: 10 errori da evitare

Da un altro recente sondaggio promosso dall’accademia online, emerge un crescente interesse verso la lingua straniera più diffusa da parte degli over 45, che rappresentano gli utenti più numerosi (e più diligenti) iscritti ai corsi telematici.

 

I Video di PMI