Le soft skills per una nuova impresa

di Chiara Basciano

scritto il

Passione e realismo sono meglio del business plan

I passaggi per avviare una nuova impresa sono stati per molto tempo sempre gli stessi e in particolare il primo gradino è stato sempre considerato il business plan. Infatti una volta valutati i rischi e le possibilità di successo ci si sente al riparo da catastrofici errori.

=> Scopri le soft skills dei manager

Eppure un interessante ribaltamento di prospettiva è offerto dal libro di recente uscita “Vuoi metterti in proprio? Una guida per capire se è la strada giusta per te e per compiere i primi passi. Con test di autodiagnosi”. L’autore, Massimo Antonucci, psicologo del lavoro, non considera più il business plan come il primo passo da fare ma rivolge invece l’attenzione alle motivazioni personali e alle soft skills.

=> Leggi le 5 competenze per essere leader

Secondo l’autore le domande da porsi sono: è davvero la strada giusta per me? Quali sono i primi passi da fare? Quali competenze sono richieste? Quale percorso occorre seguire per concretizzare il progetto imprenditoriale? Non si danno quindi per scontati i diversi passaggi ma ci si interroga più a fondo sulle capacità personali e sul modo di affrontare il nuovo percorso.

=> Scopri se si possono insegnare le soft skills

Inoltre la sezione pratica aiuta a concretizzare un discorso che altrimenti parrebbe fumoso. Si dà inoltre molto valore a quella che sono le capacità di ogni individuo, chi possiede passione, realismo, perseveranza, tenuta psicologica, capacità di imparare dagli errori, competenze relazionali infatti sarà destinato ad un successo maggiore.

I Video di PMI