Le frasi da non dire

di Chiara Basciano

scritto il

Non mostrarsi pigri ma neanche sottomessi, le frasi che un boss non vorrebbe mai sentire

Nonostante lo stress non aiuti a rimanere lucidi comportarsi in maniera tranquilla aiuta a gestire il lavoro al meglio. In particolare per i profili junior che si sentono sotto pressione dovendosi confrontare costantemente con un boss.

=> Leggi le frasi che piacciono ai dipendenti

Come sottolineato da Fabio Scarcella, Responsabile divisione Hays Response «Le continue pressioni, la stanchezza e l’ansia possono portare i lavoratori a lasciarsi andare, pronunciando frasi poco felici o adottando atteggiamenti controproducenti davanti al proprio responsabile. Per chi ambisce a una carriera di successo, è necessario mantenere sempre un certo aplomb, affrontando con calma e equilibrio imprevisti e scadenze».

=> Scopri frasi da non dire

Per questo gli esperti Hays Response consigliano di evitare le seguenti frasi. “Non è di mia competenza” dà subito un’immagine di indolenza e menefreghismo che non sono esattamente qualità apprezzate nelle aziende. “Non mi sento in grado di farlo”  rende l’idea di una persona insicura e fragile, mentre un capo vuole dipendente su cui poter contare.“Preferirei non lavorare con quel collega”, non esiste la possibilità di ostacolare il lavoro di squadra, anche in caso di disaccordi bisogna trovare il modo di gestire rapporti difficili.  “Questa attività è inutile”, bisogna dare fiducia alle scelte del capo e anche le cose più che appaiono più inutili in fine avranno la loro ragione d’essere. In ogni caso non sta al dipendente giudicare le scelte del boss. “Non è colpa mia”, ammettere i propri sbagli senza inutili giustificazioni dimostra maturità.

Se abbiamo sempre fatto così, perché cambiare?”, bisogna dimostrarsi flessibili accogliendo con ottimismo le novità lavorative ma anche mettendole in discussione in caso non mostrino risultati. “Non c’è una soluzione”, un atteggiamento disfattista non è mai apprezzato, meglio mostrare capacità di problem solving.“Alla fine sono sempre io quello che deve fare il lavoro più duro”:, il vittimismo non paga, mostrarsi fattivi e volenterosi avrà un immediato tornaconto.

=> Vai alle frasi che non aiutano la carriera

Io me ne vado!” è una fresa infantile che mina l’ambiente lavorativo. “Hai sempre ragione tu”, va bene dimostrare stima e apprezzamento ma mai il servilismo e l’accettazione passiva.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari