Distrazioni sul lavoro? online e offline

di Teresa Barone

scritto il

Una ricerca recente stila la lista delle peggiori distrazioni sul lavoro.

Nonostante la tecnologia abbia ormai preso piede pienamente all’interno della maggior parte dei posti di lavoro, sembra che le distrazioni più comuni per i dipendenti non arrivino dal mondo virtuale ma dalla realtà circostante.

=> I trucchi per evitare distrazioni sul lavoro 

Secondo uno studio promosso da BambooHR e condotto negli USA, infatti, i dispositivi Mobile, le email e i social media non distolgono l’attenzione dei lavoratori quanto alcune azioni pratiche come, ad esempio, regolare il condizionatore in estate o fare uno spuntino, oppure perdere tempo a chiacchierare con i colleghi mentre ci si reca alla toilette.

La ricerca mette in evidenza come il 20% dei dipendenti interpellati ritenga che le possibili distrazioni ostacolino le loro prestazioni e la produttività in generale, mentre per il 18% si tratta di situazioni che aiutano a staccare la spina e migliorare l’efficienza.

=> Le peggiori distrazioni sul posto di lavoro 

La lista delle peggiori distrazioni, secondo l’indagine, cita anche il tempo impiegato per gestire la “corrispondenza” con i familiari (telefono, email, social media), la navigazione sul Web, l’utilizzo dei canali social per ragioni non professionali e, infine, la TV via Mobile o PC.

 

I Video di PMI