Dimmi com?è la tua scrivania e ti dirò come lavori

di Teresa Barone

scritto il

Esiste una correlazione tra il modo di organizzare la scrivania e il proprio stile lavorativo.

La scrivania, a casa come in ufficio, rappresenta lo “specchio” dello stile lavorativo di chi la occupa. In qualsiasi ambiente, l’organizzazione dello spazio di lavoro riflette pienamente alcuni tratti della personalità e la dice lunga sulla personalità e sul modo di lavorare. 

=> Le regole della produttività in ufficio 

Secondo una recente infografica pubblicata da Marketo, il 57% dei lavoratori negli Stati Uniti giudicano i loro collaboratori osservando il livello di ordine, o disordine, che caratterizza la loro postazione in ufficio.

Il 90% degli intervistati, inoltre, ritiene che una scrivania disordinata abbia un impatto negativo sul lavoro, fino a compromettere la produttività.

La stessa indagine individua alcune precise tipologie di lavoratori, ricavate da altrettante modalità di gestione della propria scrivania:

minimalista: la scrivania è priva di arredamento e chi la occupa è una presenza silenziosa in ufficio, sebbene preferisca svolgere solo le mansioni basilari senza mettersi in mostra e diventare parte attiva in azienda, limitando al minimo le comunicazioni con colleghi e superiori;

conservatore: il tavolo è coperto di carte, documenti oggetti, rispecchiando la personalità di un lavoratore che desidera sempre essere coinvolto nei progetti aziendali;

sentimentale: la scrivania-santuario è invasa da ricordi di ogni tipo e chi la occupa ama circondarsi da oggetti che rievocano familiari, viaggi, momenti felici;

innovativo: la tecnologia è di casa e la scrivania si arricchisce di supporti tecnologici di ogni tipo, che tuttavia non sempre rappresentano un valido aiuto per potenziare efficienza e produttività;

Maestro Zen: piante, essenze, diffusori e quant’altro hanno il fine di rilassare e aumentare la concentrazione di chi occupa questa postazione, il quale potrebbe però non prendere troppo sul serio scadenze e impegni inderogabili.

=> Più produttivi con i social network in ufficio 

 

I Video di PMI