Sport e dietologo per far felici i dipendenti

di Teresa Barone

scritto il

Sport e dietologo sono i bonus più graditi dai dipendenti, sempre più attenti alla salute.

Quali sono le abitudini e le aspettative dei dipendenti i tema di alimentazione in pausa pranzo e benefit aziendali? L’orientamento comune sembra focalizzarsi sul cibo sano e la vita salutare, stando a quanto si evince dall’edizione 2015 del Barometro Food.

=> Cadere sugli errori della pausa pranzo 

L’indagine, promossa  dal consorzio Food, coordinato da Edenred, è stata condotta in sette Paesi dell’Europa (Belgio, Francia, Italia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Spagna e Portogallo) e mostra proprio un aumento dell’attenzione rivolta verso la salute e le abitudini alimentari in grado di favorirla.

Per quanto riguarda la pausa pranzo, il 60% d dipendenti interpellati preferisce consumare il pasto lontano dalla scrivania, possibilmente a ristorante, mentre il 30% predilige consumare una sana insalata. Il 70% degli interpellati, inoltre, predilige i cibi a “km zero”.

Analizzando le percentuali indicative delle richieste rivolte alle aziende, se il 50% dei dipendenti vorrebbe che il datore di lavoro favorisca le attività fisiche, il 22% sarebbe contento se l’azienda mettesse a disposizione un dietologo esperto, mentre per il 25% l’allestimento di una “break room” in azienda sarebbe ottimale.

Per approfondimenti: Infografica Edenred-Food.