Selezione: mai ignorare i candidati

di Teresa Barone

scritto il

Gestire i candidati a un posto di lavoro come se fossero clienti: consigli per i responsabili della selezione del personale.

Immaginare che i candidati a una posizione lavorativa siano veri e propri clienti e interagire con loro proprio come se appartenessero a questa categoria: i responsabili della selezione del personale dovrebbero agire in questo modo, evitando soprattutto di ignorare coloro che si propongono come nuove risorse da assumere.

Ignorare un candidato significa non rispondere alle email, non inviare una risposta alle autocandidature, astenersi dal rispondere alle telefonate e ai messaggi vocali.

Spesso la risposta automatica alle email rappresenta una scelta in grado di far risparmiare tempo, tuttavia è sempre preferibile utilizzare moduli precompilati da personalizzare in modo semplice e immediato.

Inviare un feedback è in ogni caso determinate anche per evitare che a rimetterci sia la reputazione aziendale. Comunicare una risposta negativa a un candidato che si propone per una posizione vacante è un momento molto delicato, tuttavia è possibile invitare il destinatario a consultare le altre opportunità di lavoro pubblicate online.

=> Lavoro: ricerca e selezione sempre più social

Ancora più delicata è la situazione che coinvolge il recruiter che deve annunciare l’esito negativo di un colloquio di lavoro, possibilmente illustrandone le motivazioni. Un passaggio che gioverà all’immagine dell’azienda.