Soft skills indispensabili

di Teresa Barone

scritto il

Quali sono le soft skills che fanno la differenza durante la selezione.

La valutazione delle abilità trasversali dei candidati durante la selezione rappresenta un momento fondamentale. La lista delle competenze non strettamente tecniche che possono contribuire a rendere efficiente e produttivo un nuovo dipendente è molto lunga, tuttavia è possibile stilare un elenco delle soft skills indispensabili che una new entry dovrebbe possedere indipendentemente dall’ambito di attività dell’azienda che assume.

=> Leggi come valutare le soft skills

Curiosità

Significa mostrare interesse e porre domande, evitando staticità e possedendo spirito di iniziativa.

Intelligenza emotiva

La capacità di capire e gestire con consapevolezza le proprie emozioni e quelle degli altri non rappresenta un valore che può essere insegnato, tuttavia riconoscerla in un candidato è un punto a suo favore.

Capacità di comunicazione scritta

Un’abilità essenziale è la capacità di produrre comunicazioni scritte impeccabili: un’abilità che può essere valutata durante la fase di selezione anche solo esaminando le email inviate dal candidato.

Humour e positività

Assumere risorse dotate di humor e ottimismo rappresenta una strategia efficace per favorire una ottimale gestione dello stress, per ridurre tensioni e conflitti e per migliorare il morale dell’intero gruppo.

Autodidattismo

Essere un autodidatta significa interessarsi all’apprendimento e alla formazione, all’acquisizione di nuove competenze come scelta volontaria: un dipendente che possiede questa qualità si rivela un investimento proficuo.

Versatilità

Infine, una risorsa efficiente e capace è anche versatile, esperta in molteplici ambiti e certamente produttiva a trecentosessanta gradi.

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali