No alle avances

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Avances del capo un problema sul lavoro, ecco in che modo respingerle.

Sul lavoro le problematiche spesso si allontanano da quello che è l’impegno o la produttività, si arriva infatti a dover combattere con problematiche collegate al rapporto con colleghi e capo.

Lavoro: sanzioni per gli epiteti volgari in ufficio

Non si parla di semplici incontri che vanno a stabilire una simpatia per un collega piuttosto di un altro, ma si parla di situazioni anomale che possono mettere in crisi, nello specifico le avances del capo. Capita spesso che semplici gesti di cortesia vengano fraintesi, per questo il primo passo è capire la situazione ed evitare di comportarsi in modo istintivo danneggiando i rapporti. Ma ovviamente non sempre si parla di gesti fraintesi, nei casi in cui ciò che si percepisce e la realtà di vere avances si deve fare in modo di respingerle. Ogni situazione può essere diversa, l’importante è che il tutto rimanga nel rispetto e nell’educazione da parte del capo, nel caso in cui la situazione diventa critica e insostenibile le misure da adottare devono essere più chiare e severe. In primis parlargli in maniera chiara, richiamando l’attenzione sull’errore dei gesti non consona all’ambiente lavorativo. Tutto deve essere valutato senza aspettare troppo tempo, infatti nei casi più gravi si devono capire i propri diritti rivolgendovi ad un avvocato, chiedendo aiuto per molestie sessuali subite sul posto di lavoro. La molestia non è da intendersi solo come un’aggressione fisica, ma si tratta anche di un’aggressione verbale e psicologica.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!