Stress da lavoro: come prevenire il burnout

di Redazione PMI.it

scritto il

Riconoscere lo stress sul lavoro proprio e dei dipendenti per evitarlo, preservando benessere e alimentando la produttività: sintomi e rimedi al burnout.

La crescente diffusione del lavoro flessibile permette di gestire i propri task al meglio, o almeno così dovrebbe essere. Nella realtà dei fatti la situazione è più complicata di quanto si potrebbe pensare. Il rischio è infatti quello di non staccare mai.

Come sottolineato da numerosi studi, il 40% dei lavoratori lamenta problemi legati allo stress per colpa del lavoro (burnout). Si evidenzia inoltre una scarsa comprensione del problema e una tendenza a nasconderlo per timore di vedersi stroncare le possibilità di carriera o di non incontrare la comprensione di colleghi e superiori.

Sintomi del burnout

Gli esperti hanno individuato i maggiori sintomi del burnout e i modi per prevenirli. Tra i sintomi si evidenziano:

  • eccesso di cinismo sul lavoro,
  • scarsa energia e insufficiente produttività,
  • mancanza di soddisfazione una volta raggiungenti gli obiettivi prefissati,
  • svogliatezza, cambiamento nelle abitudini del sonno o nell’appetito,
  • mal di testa, mal di schiena o altri dolori fisici.

Prevenzione del burnout

Per quanto riguarda i modi migliori per prevenire lo stress dei propri dipendenti, un datore di lavoro potrebbe fare molto, anche in opttica di preservazione della produttività.

=> Intelligenza emotiva contro lo stress da lavoro

Per prima cosa si può provare a privilegiare la qualità contro la quantità di tempo passato davanti al computer, sia esso quello dell’ufficio che quello di casa. Prendere in considerazione l’acquisizione di nuovi talenti in caso ci siano ripetuti straordinari da parte dei propri lavoratori.

Considerare importante il benessere dei lavoratori di qualunque tipologia, impattando sulla cultura aziendale e concedendo le ferie anche per chi lavora da remoto, cosa non sempre scontata.

Imparare a limitare la comunicazione fuori dalle ore di lavoro, non permettendo l’invio di email e dando confini ben precisi. Inoltre è compito del manager assicurarsi che tutti stiano bene all’interno dell’azienda, individuando gli eventuali sintomi di stress e gestendo un’assistenza personalizzata in caso di burnout.

I Video di PMI

Smart Working: Guida alla normativa aggiornata