Lavoro, in arrivo 138mila ispezioni in azienda su contratti e sicurezza

di Noemi Ricci

scritto il

Per il 2009 il Ministero del Lavoro ha previsto ispezioni più severi tra le aziende, soprattutto sui contratti e sulla conformità alla sicurezza sui luoghi di lavoro

Pubblicata la Programmazione 2009 per le attività di vigilanza del Ministero in tema di Lavoro di effettuare nel nuovo anno un numero minore di ispezioni per le aziende sui contratti e sulla conformità alla sicurezza.

Il Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, con il documento programmatico n. 1489 del 03/02/2009, ha reso noto, infatti, che le ispezioni quest’anno saranno 138mila distribuite tra le varie regioni d’Italia.

Le ispezioni tra le aziende italiane saranno inferiori del 17% rispetto al 2008, ma più severe e capillari.

L’azione di vigilanza sugli adempimenti di legge in materia di Lavoro si prefigge di essere più efficace ed incisiva, volta ad individuare i fenomeni sensibili a seconda delle diverse e specifiche problematiche esistenti nei vari contesti ambientali: dalla conformità alle direttive sulla sicurezza dei dipendenti alla piena legalità dei contratti e delle retribuzioni.

Il Ministero si appresta ad avviare in pratica un’azione ispettiva selettiva e qualitativa finalizzata ad eliminare gli ostacoli al sistema produttivo e tutelare al massimo le condizioni dei lavoratori.

I controlli si concentreranno soprattutto in Piemonte (14.758 imprese che saranno ispezionate), Puglia (12.710), Campania (12.329), Lombardia (12.106) e Lazio (11.000).

All’attenzione degli ispettori saranno i fenomeni ritenuti di importante impatto economico-sociale tra i quali, come dicevamo, la sicurezza sui luoghi di lavoro, la corretta qualificazione dei rapporti di lavoro, l’elusione contributiva, la disciplina sulle pari opportunità.

I Video di PMI

E-shop: come presentare al meglio i prodotti