Privacy, il Garante regola telefono e Web

di Marianna Di Iorio

scritto il

Il Garante della privacy intende istituire alcune regole per garantire la sicurezza dei dati del traffico telefonico e Web. Per farlo avvia una consultazione pubblica

Il Garante per la privacy intende definire alcune regole per garantire la sicurezza dei dati provenienti dal traffico telefonico e di Internet.

In seguito al documento del 19 Settembre 2007 in cui si faceva riferimento alle “Misure e accorgimenti a garanzia degli interessati in tema di conservazione di dati di traffico telefonico e telematico per finalità di accertamento e repressione di reato”, il Garante della privacy ha deciso di avviare una consultazione pubblica.

In particolare, il documento prevede:

  • l’adozione di strumenti avanzati per l’autenticazione degli utenti che possono avere accesso ai dati;
  • la conservazione separata dei dati che hanno finalità di accertamento da quelli che sono utilizzati per funzioni aziendali, come fatturazione o marketing;
  • la cancellazione dei dati una volta che è terminato il tempo previsto per la conservazione;
  • il rilevamento di ogni accesso effettuato dagli utenti;
  • la segnalazione di comportamenti anomali;
  • i controlli sulla legittimità degli accessi;
  • sistemi di cifratura dei dati contro l’acquisizione indebita o fortuita.

L’Autorità ha, dunque, deciso di istituire una consultazione pubblica con il Ministero della giustizia, il Ministero dell’interno, il Csm (consiglio superiore della magistratura), le aziende e le associazioni di categorie e dei consumatori.

L’obiettivo è quello di raccogliere informazioni e commenti utili per adottare un definitivo provvedimento.

Gli interessati potranno far pervenire le loro osservazioni all’indirizzo dell’Autorità di Piazza Monte Citorio n.121, 00186 Roma o tramite posta elettronica all’indirizzo datiditraffico@garanteprivacy.it. Comunque entro e non oltre il 31 Ottobre 2007.

L’applicazione delle regole non riguarderà i gestori di servizi pubblici e Internet Café, i gestori dei motori di ricerca e le aziende e le amministrazioni pubbliche che forniscono ai dipendenti reti telefoniche o informatiche, come ad esempio i centralini aziendali.

I Video di PMI

E-shop: come presentare al meglio i prodotti