IVA e Ambiente: approvati DL attuativi delle direttive Ue

di Noemi Ricci

scritto il

Via libero dal Consiglio dei Ministri a otto decreti legislativi in attuazione delle direttive comunitarie su IVA, partecipazioni, bilanci e monitoraggio ambientale

Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera a otto decreti legislativi, in attuazione di direttive comunitarie di tema fiscale e finanziario.

Con la delibera 2008/8, in materia di territorialità delle prestazioni di servizi all’estero, sarà possibile assolvere l’IVA anche in uno Stato membro diverso da quello del committente.

La delibera 2006/43 riguarda invece le imprese per il riordino delle revisioni legali dei conti annuali e dei conti consolidati, in modo che vengano svolte secondo standard comunitari.

Di interesse degli azionisti di società quotate è la delibera 2007/36 , che definisce l’esercizio di alcuni diritti fissando i requisiti di base per agevolare l’informazione e il diritto di voto degli azionisti nelle assemblee, focalizzandosi sugli aspetti di carattere transfrontaliero e di partecipazione a distanza, anche attraverso l’uso di tecnologie.

La delibera 2007/44 mira a definire con chiarezza e certezza giuridica le procedure di valutazione dei progetti d’acquisto o incremento di partecipazioni rilevanti in banche, imprese di investimento, imprese di assicurazione e di riassicurazioni.

Della creazione di un mercato integrato dei pagamenti, che protegga sia gli utenti che la concorrenza, se ne occupa la delibera 2007/64.

La direttiva 2007/2 affronta le tematiche relative al monitoraggio ambientale, i macchinari e il trasporto di merci pericolose, istituendo un’infrastruttura italiana per l’informazione territoriale e del monitoraggio ambientale, partecipando a quella presente a livello Ue.

La delibera 2006/42 stabilisce inoltre i requisiti di fabbricazione, immissione sul mercato e messa in servizio di macchinari di vario genere, rafforzando le norme vigenti dal punto di vista della sicurezza, dell’efficienza e della sorveglianza del mercato.

Infine la delibera 2008/68 definisce le regole per il carico, scarico e trasporto interno di merci pericolose effettuato su strada, per ferrovia o per via navigabile interna, sia in Italia che fra Stati comunitari.

I Video di PMI

Aumento IVA: la clausola di salvaguardia