Tratto dallo speciale:

Omaggi natalizi B2B: qualità e convenienza, anche fiscale

di Redazione PMI.it

scritto il

Conoscere la disciplina fiscale che regola i regali di Natale aziendali aiuta a scegliere in modo consapevole e conveniente: vantaggi e proposte per ogni budget.

Per le aziende di tutte le dimensioni poter omaggiare dipendenti, clienti e fornitori in occasione del Natale rappresenta una scelta strategica sempre molto proficua. Indipendentemente dai destinatari, i regali aziendali svolgono una funzione determinante per ringraziare, dimostrare stima e prendersi cura dei collaboratori di vecchia data così come per iniziare a costruire un solido rapporto di fiducia con i nuovi contatti. Obiettivi che non dovrebbero essere mai sottovalutati soprattutto dalle piccole e medie imprese, consapevoli di quanto la scelta degli omaggi natalizi possa avere ripercussioni positive sulla reputazione aziendale.

Le iniziative di welfare promosse dalle imprese, inoltre, dovrebbero basarsi su soluzioni costruite su misura in grado di migliorare concretamente il benessere dei destinatari, mostrando supporto e interesse verso la qualità della vita dei collaboratori, non solo dal punto di vista professionale.

Regali di Natale aziendali: vantaggi fiscali

Conoscere la disciplina fiscale che regola i regali aziendali può aiutare a organizzare una campagna natalizia vantaggiosa, sia in termini di welfare e fidelizzazione sia dal punto di vista prettamente economico. Prima di addentrarsi nei dettagli delle regole di deducibilità è importante sottolineare quali fattori entrano in gioco nella scelta degli omaggi aziendali: sono sia la tipologia dei beni oggetto dell’omaggio sia i possibili destinatari, che possono essere dipendenti, clienti, fornitori ma anche consulenti e rappresentanti. Gli omaggi, invece, possono essere beni oggetto dell’attività d’impresa oppure acquistati appositamente da terzi.

In questo secondo caso, i regali costituiti da beni di valore non superiore a 50 euro sono sempre deducibili dal reddito d’impresa e non sono da assoggettare alla disciplina delle spese di rappresentanza: come ha precisato l’Agenzia delle Entrate, per determinare la soglia effettiva è necessario tenere conto dell’omaggio nella sua unitarietà, sommando il valore di ogni singolo bene che lo compone.

Per quanto riguarda gli omaggi ai dipendenti, inoltre, viene considerato reddito da lavoro dipendente tutto ciò che il lavoratore percepisce, anche a titolo di liberalità, a meno che i beni concessi gratuitamente rientrino nel limite di 258,23 euro per periodo di imposta. Anche in questo caso, optare per un omaggio individuale che non superi questa soglia porta notevoli vantaggi fiscali al datore di lavoro. Un caso particolare è dato dai buoni acquisto, vale a dire un bonus o un voucher che può essere speso liberamente dal destinatario presso uno store prestabilito. Il Decreto Agosto ha raddoppiato la soglia di esenzione dei servizi di welfare aziendale per tutto il 2020, rendendo deducibile i buoni acquisto che non superano il limite di 516,46 euro.

Cesti di Natale: offerte Iper La grande i

Alla luce degli aspetti fiscali descritti sopra, è facile quantificare i possibili vantaggi che derivano dalla scelta dei cesti di Natale come omaggio aziendale per le feste 2020. Grazie alla capacità di arricchire la quotidianità dei riceventi, i cesti natalizi permettono di soddisfare un’ampia platea di destinatari e allo stesso tempo di beneficiare delle agevolazioni fiscali, un’opportunità che specialmente le PMI non dovrebbero trascurare.

Iper La grande i, una delle più importanti realtà nel panorama nazionale della Grande Distribuzione Organizzata di proprietà italiana, pensa proprio alle aziende permettendo di prenotare e acquistare i cesti natalizi disponibili sia presso gli store sia online, accedendo al portale ufficiale. È possibile scegliere tra varie tipologie di cesti, tutti caratterizzati da prodotti enogastronomici selezionati dagli esperti in qualità. Le proposte vanno incontro a svariate esigenze di budget, adattandosi alle singole richieste aziendali. È possibile scegliere tra:

  • Cesto Exclusive, perfetto come regalo di Natale destinato ai clienti storici ai quali si desidera concedere un omaggio significativo. Il cesto si caratterizza per una selezione di prodotti di qualità che segue un attento lavoro di ricerca, con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze enogastronomiche italiane. Il costo è pari a 99,90 euro;
  • Cesto Special, disponibile in diverse varianti e adatto per omaggiare sia i clienti e sia i dipendenti, ai quali esprimere riconoscenza in modo speciale. Il cesto può anche rappresentare l’omaggio natalizio perfetto per esprimere stima e fiducia nei confronti dei fornitori. Il costo è di 39,90 euro;
  • Cesto Gift, selezione di prodotti gastronomici prelibati accessibile con una spesa di 29,90 euro;
  • Set di degustazione e scatole regalo componibili, per omaggiare con vini, grappe pregiate e specialità dolciarie. Il costo varia da 14,90 euro a 59,90 euro.

Virtual Card Iper La grande i

Tenendo conto delle novità fiscali valide fino a fine anno, optare per i buoni acquisto rappresenta una scelta vantaggiosa per le aziende. Le Virtual Card di Iper La grande i, ad esempio, sono un’ottima soluzione per incentivare i dipendenti attraverso un omaggio che concede maggiore libertà di scelta. È possibile personalizzare la carta con una dedica ad hoc.

Maggiori informazioni sulle promozioni Iper sono disponibili sul sito ufficiale.

I Video di PMI