Pisa, contributi alle pmi per la brevettazione

di Roberto Rais

scritto il

La Camera di Commercio di Pisa, al fine di sostenere i processi di innovazione delle imprese della provincia di Pisa, ha stanziato delle risorse finanziarie che sono destinate a incentivare la tutela dei brevetti nel settore della certificazione di qualità e della sicurezza.

In particolare, le risorse finanziarie verranno suddivise in due linee di intervento: da una parte quella per l’Internazionalizzazione di brevetti e disegni e modelli, finalizzata ad accrescere stimolare la tutela all’estero delle innovazioni per l’acquisizione di un competitivo vantaggio sui mercati internazionali, e dall’altra quella per i Brevetti verdi, che sono finalizzati a stimolare la cultura dell’innovazione nel settore del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili.

=> Calcolare con Excel le tasse di registrazione per Brevetti, Marchi, Modelli e Disegni

Per quanto attiene le spese ammissibili, l’elenco – non esaustivo – comprende i costi amministrativi, le spese per le traduzioni e le consulenze, i costi per ricerche di anteriorità e / o novità riferite all’oggetto delle domande di brevetto e di registrazione. Il contributo potrà essere concesso in conto esercizio, pari al 50% delle spese ammissibili, con un massimo di 4.000 euro. L’erogazione potrà avvenire in ordine cronologico di completamento delle domande, sulla base delle disponibilità del bilancio della Camera di Commercio, e fino ad esaurimento fondi. Per poter disporre di maggiori informazioni vi consigliamo di consultare il bando integrale, qui disponibile. Per poter partecipare c’è tempo fino al 30 novembre 2015.

I Video di PMI