Come si scrive 1987 o 2008 in numeri romani?

di Agnese Bascià

scritto il

I numeri romani oggi possono apparire bizzarri e soprattutto ostici da scrivere superati quelli a due cifre. A scuola poteva essere un’utile esercitazione per comprendere la complessità del sistema di numerazione romano, ma al di fuori dello studio, questa pratica potrebbe essere a dir poco una scocciatura.

A differenza di quanto avveniva anni fa, quando era indispensabile conoscere la metrica romana per convertire un numero dell’ordine delle centinaia e migliaia, oggi lasciamo che sia un foglio di calcolo a fare il lavoro per noi.

Con Zoho Sheet possiamo usare una comoda funzione a ciò preposta, “dandole in pasto” un numero intero compreso fra 0 e 3999.

Procediamo come segue: al solito, effettuiamo il login in Zoho Sheet, di cui ricordo è necessario avere un account, e posizioniamoci in una cella.

Nella barra della funzione (l’interfaccia è simile a quella di Microsoft Excel o OpenOffice.org Calc) scriviamo la seguente funzione:

=ROMAN()

inserendo all’interno delle parentesi tonde il numero da convertire.

Diamo l’invio e il numero verrà scritto in cifre romane nella cella: scopriremo così in un attimo e senza sforzi mnemonici che i Romani scrivevano 1987 come MCMLXXXVII e 2008 come MMVIII.

Per riconvertire il numero romano nel sistema ordinario, invece, ricorriamo alla seguente funzione:

=ARABIC()

inserendo fra parentesi tonde il numero romano in formato testo selezionandolo nella cella in cui si trova. Otterremo così l’equivalente in formato arabo, ovvero il nostro sistema numerico attuale.