Tratto dallo speciale:

Bando ICT: aiuti de minimis alle Pmi della Campania

di Noemi Ricci

scritto il

Approvato il bando di gara per l'affidamento dei servizi di istruttoria e attuazione delle agevolazioni de minimis da concedere alle Pmi con il regime di aiuti ICT: il gestore dovrà seguire l'intervento nella sua interezza

Approvato il bando di gara che individuerà il gestore unico per l’istruttoria delle domande di accesso alle agevolazioni de minimis per Pmi della Campania impegnate in attività di innovazione organizzativa, di processo e prodotto mediante le ICT. Il Decreto Dirigenziale n.33 del 17 febbraio 2010 è infatti in attesa di pubblicazione sul BURC.

In virtù delle 2.183 domande presentate per ottenere gli aiuti previsti dal regime de minimis – DD n. 103 del 7/04/2009, sul BURC n. 24 del 20/04/2009, a valere sull’Obiettivo Operativo 5.2 – attività sub b) del POR Campania FESR 2007/2013 – è stata avvia la procedura per individuare il gestore dell’intervento.

A quest’ultimo verrà affidata l’intera gestione dell’intervento, a partire dalla fase di istruttoria documentale-amministrativa delle domande, fino alla valutazione dell’ammissibilità e congruità delle spese esposte nei programmi di investimento presentati.

Successivamente verrà nominata una commissione tecnica, alla quale il responsabile del procedimento invierà le domande giudicate ammissibili, per la valutazione dei progetti e attribuzione del punteggio.

Con la pubblicazione e approvazione della graduatoria di merito, potrà dirsi conclusa la prima fase della procedura per l’erogazione delle agevolazioni de minimis da concedere alle Pmi con il regime di aiuti ICT.

Sarà possibile seguire ogni ulteriore aggiornamento direttamente nella sezione “Società dell’Informazione” del portale della Regione Campania.

I Video di PMI

Regime forfettario: guida ai requisiti