Fonti rinnovabili: contributi per imprese agricole in Veneto

di Teresa Barone

scritto il

La Regione Veneto concede contributi alle imprese agricole per incentivare la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili: domande entro il 30 marzo 2012.

Per sostenere gli investimenti delle imprese finalizzati alla produzione di energia da fonti rinnovabili, la Regione Veneto stanzia finanziamenti destinati agli imprenditori agricoli nell’ambito del “Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013”.

Incentivi per imprenditori agricoli

Destinatari dei contributi sono gli imprenditori agricoli che realizzino impianti mirati alla produzione, o vendita, di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. Requisito fondamentale è che questa produzione di energia sia legata all’attività agricola.

Gli incentivi devono quindi essere utilizzati per realizzare sia investimenti fissi sia mobili finalizzati alla produzione di energia termica o elettrica, sia per investimenti mobili che riguardino la trasformazione della biomassa.

Spese ammesse

I contributi stanziati dalla Regione Veneto possono essere utilizzati per coprire le spese relative all’acquisto di impianti di produzione di energia (sia che siano alimentati da biomasse, biogas, syngas o fonte solare), acquisto di infrastrutture utili per collegare gli impianti alla rete di trasporto energetico, acquisto di strutture utili per potenziare o ristrutturare investimenti precedenti e, infine, realizzazione di interventi connessi alla trasformazione della biomassa finalizzata alla produzione di energia.

Scadenza del bando

Gli incentivi concessi alle imprese agricole possono variare in funzione della tipologia di intervento effettuabile. La scadenza del bando per accedere ai contributi regionali è fissata per il  30 marzo 2012: per effettuare la richiesta è necessario utilizzare la procedura telematica messa a disposizione da AVEPA.

Il bando è scaricabile dal sito della Regione Veneto