I pc soffrono la concorrenza dei tablet

di Barbara Weisz

scritto il

Le vendite del quarto trimestre sotto le stime soprattutto a causa del mercato consumer in cui imperversano i nuovi device. I dati Gartner e Idc

Battuta d’arresto per le vendite di pc nel mondo alla fine del 2010. Il settore ha dimostrato ampiamente di essere uscito dalla recessione, la crescita dell’intero anno è tornata a due cifre, ma l’ultimo trimestre ha deluso le attese del mercato.

Il motivo principale: la concorrenza rappresentata dai tablets, ma anche da altri tipi di nuovi device come le console dei giochi. I dati si ricavano dai reports di Gartner e di Idc. Entrambi gli istituti sono concordi nell’analisi generale, ed entrambi confermano la leadership mondiale di Hp, mentre sugli altri due gradini del podio emergono differenze. Gartner mette al secondo posto Acer, seguita da Dell, mentre Idc inverte le due posizioni. Vediamo tutti i dati nel dettaglio.

Secondo Gartner il quarto trimestre si è chiuso con vendite pari a 93,5 milioni di unità, con un incremento del 3,1% rispetto all’analogo periodo del 2009. Ed è questo il dato che ha deluso le attese, che vedevano il mercato in crescita del 4,8%. Quanto all’intero anno, sono stati venduti nel mondo 350 milioni 900mila pc, con un rialzo del 13,8% dal 2009, anno in cui la crescita era stata del 5,5%.

Hp è il leader di mercato, nell’ultimo trimestre ha venduto circa 17,5 milioni di computer, l’1,2% in meno rispetto all’analogo periodo del 2009, aggiudicandosi una quota di mercato del 18,8%. Nell’intero 2010 vendite a 62,7 milioni, in crescita del 6,5% sull’anno precedente, ma la quota di mercato si è ridotta al 17,9% dal precedente 19,1%. Secondo posto per Acer, che nel trimestre ha venduto 11,8 milioni di pezzi in calo dell’1,8% e nell’anno ha guadagnato il 13,8%. Terza Dell, che però ha incrementato le vendite anche nel trimestre, +3,9%, mentre nell’anno ha registrato un aumento del 12,8%. Seguono Lenovo e Toshiba, le cui vendite sono le migliori in termini relativi. Lenovo ha segnato un +21,4% nel trimestre e un +37,3% nell’intero anno, segnando in rapporto al confronto la performance migliore, seguita da Toshiba, rispettivamente a +12,1% e 22,7%.  

Hp sconta un indebolimento negli Usa (-6% nel trimestre), pur rimandendo solida nel segmento professional. Va bene in Europa, Medioriente e Africa (Emea). Acer soffre nelle vendite consumer dei dispositivi mobili, in particolare registra debolezza nei mini-notebook, mentre Dell trae beneficio proprio da una più solida presenza nel segmento professional, quello che per tutti è andato meglio. Stessa considerazione per Lenovo. 

Mikako Kitagawa, analista di Gartner, sottolinea che le vendite natalizie sono state deboli in molti mercati chiave e aggiunge che «i tablets, come l’iPad, ma anche altri devices, come le console, hanno giocato contro i pc». A sostenere il settore invece è stato appunto il segmento professional, la cui crescita «è stata guidata dal ricambio degli equipaggiamenti» da parte delle aziende. In conclusione, i risultati indicano che nel 2010 il mercato si è ripreso dalla recessione, ma ora «deve affrontare nuove sfide rappresentate dalla competizione più agguerrita» nel segmento consumer.

Quanto a Idc, vede le vendite del quarto trimestre salire del 2,7%, anch’esse ben sotto le attese pari al 5,5%. Nell’intero anno, crescita del 13,6% a 346,2 milioni di unità.

Anche qui gli analisti sottolineano la concorrenza delliPad di Apple, che ha indebolito in particolare il mercato dei pc negli Usa, e ritengono che la competizione dei nuovi devices sia destinata a continuare anche nel 2011. Un altro trend sottolineato da Jay Chou, analista di Idc, è rappresentato da una «affievolita domanda nella regione Asia-Pacifico» che sarà una delle sfide del 2011. In generale si va verso una riduzione delle stime che vedevano il settore in crescita del 10% quest’anno, anche se continuerà il supporto rappresentato dal settore professional.

I Video di PMI