Storm: arriva l’ondata delle mail di San Valentino

di Gianluca Rini

scritto il

Nel periodo natalizio abbiamo spesso sentito parlare del worm Storm. Il subdolo malware sfruttava delle mail in variante festiva contenenti link molto pericolosi, dai quali poteva essere scaricato dalle malcapitate vittime.

Pochi giorni dopo si era temuto un attacco simile, sempre da parte del medesimo worm, in occasione del Capodanno. Adesso molti ricercatori di aziende di sicurezza informatica avvertono del prossimo imminente pericolo. Potrebbe trattarsi di un attacco effettuato nello stile dei precedenti, per il prossimo San Valentino.

Una ricorrenza che si pensa mieterà molte vittime, dato che intorno a questa giornata ruotano molti acquisti, messaggi e un aumento consistente della navigazione su Internet.

Lo stile delle mail di spam sarà sempre lo stesso e, come avvertono un po’ tutte le case di sicurezza da Symantec a Sunbelt Software, da F-Secure al Sans Institute, il suggerimento è uno: prestare particolare attenzione ad e-mail con oggetto inconfondibile, come “sent with love” o “falling in love with you“.

Quello che sta succedendo è indice di come i worm si stiano adeguando a noi, riuscendo addirittura ad essere degli indicatori sociali e cogliendo quelle sfumature sottili che riguardano i nostri aspetti psicologici, psico-sociali e di interazione con il mondo esterno.