Pianificare l’email security

di Chiara Basciano

scritto il

Puntare alla formazione dei dipendenti per sventare eventuali attacchi del cybercrime.

Nonostante la comunicazione si sia trasformata nel corso dei questi ultimi anni, il marketing considera ancora le email come il mezzo principale per entrare in contatto con gli utenti. Ma questo solleva alcuni tipi di problematiche legate alla sicurezza. Secondo una recente indagine condotta da Barracuda Networks nel corso dell’ultimo anno l’80% delle aziende intervistate ha subito un attacco tramite email.

Rispetto a qualche anno fa le minacce sono diventate sempre più complesse ed articolate, diventando una preoccupazione tangibile per le aziende.

Il modo migliore per evitare che gli attacchi vadano a buon fine è puntare alla formazione dei dipendenti, che devono essere consapevoli di possibili comportamenti errati. Cliccare sul link sbagliato può costare molto all’azienda. Gli intervistati ne sono consapevoli, tanto che il 79% pensa che il comportamento delle persone rappresenti un problema più grosso dell’inadeguatezza dei tool.

L’89% della sicurezza IT considera la formazione dei dipendenti e i programmi di sensibilizzazione gli unici modi per contrastare i cybercriminali. Qui entra in campo la tecnologia, infatti unendo la giusta formazione alla giusta tecnologia le aziende potranno aumentare il grado di preparazione e di protezione. Si tratta di lavorare su due campi quindi, aiutando i dipendenti ad essere più consapevoli e diffondendo strumenti tecnologici facili da utilizzare e nello stesso tempo efficaci.