Tim Cook di Apple vuole conquistare la Cina

di Floriana Giambarresi

scritto il

Tim Cook, CEO di Apple, guarda alla Cina e spera che diventi il suo primo mercato, anche se al momento è dopo gli USA come importanza.

La Cina sorpasserà gli Stati Uniti diventando il primo mercato per Apple, o almeno è questo l’obiettivo che si è prefissato Tim Cook, CEO della società con sede a Cupertino. Proprio in questi giorni l’Ad è nuovamente in viaggio in quel Paese ed è la seconda volta in meno di un anno che va in visita in quelle parti.

=> LEGGI le vendite record dei prodotti Apple in Cina


Attualmente gli Apple Store dislocati in Cina sono undici, ma nel corso di una recente intervista Tim Cook ha spiegato che il gruppo statunitense prevede di arrivare a un totale di venticinque negozi in quel Paese.

“La Cina è attualmente il nostro secondo mercato ma credo che diventerà il nostro primo mercato. Credo fortemente che accadrà”, ha sottolineato Cook all’agenzia di stampa cinese Nuova Cina. È proprio questo il fulcro dell’intervista che fa ben intendere quale sia la strategia aziendale per aumentare i propri introiti annuali e crescere ulteriormente.

=> Apple produce in Cina, ma non sono mancate le difficoltà

Tim Cook non ha invece confermato le indiscrezioni secondo le quali Apple vorrebbe lanciare un modello di iPhone economico dedicato alla Cina e ai mercati emergenti, che vedrebbe il debutto entro la fine dell’anno in corso.