Responsabilità sociale: trascurata dai datori di lavoro

di Teresa Barone

scritto il

L?indagine Eurobarometro fa luce sul calo dell?impegno delle aziende nella RSI: più corruzione, più tagli al personale e inquinamento ambientale.

Cala l’impegno delle aziende europee nella responsabilità sociale d’impresa, con conseguenze anche pesanti sui lavoratori: tagli del personale, aumento dei casi di corruzione e inquinamento ambientale. Ad annunciarlo è l’indagine Eurobarometro condotta dalla UE su un campione di 39mila cittadini residenti in Europa.

=> Scopri i nuovi indicatori per la sostenibilità delle aziende

Secondo gli europei, infatti, la crisi economica ha ridotto l’interesse dei datori di lavoro verso alcuni aspetti fondamentali per mantenere elevato il livello della qualità del lavoro, e il benessere all’interno delle aziende.

=> Leggi i dati del primo censimento dei Csr manager

Se in ambito europeo l’opinione maggiormente diffusa è che le aziende siano meno impegnate nel garantire occupazione, legalità e rispetto dell’ambiente di quanto non lo fossero un decennio fa, i cittadini statunitensi e residenti nei paesi emergenti la pensano esattamente al contrario, affermando di notare un maggiore interesse dei datori di lavoro verso la RSI.

=> Scopri chi è il manager della responsabilità sociale

In ambito europeo, il 41% degli intervistati nota un aumento della corruzione tra i vertici aziendali e non solo, mentre il 39% dei cittadini coinvolti nel sondaggio afferma di temere per la forte riduzione del personale causata dalla crisi economica. Ammonta al 39%, invece, la percentuale di coloro che notano un maggiore inquinamento ambientale.

 

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari