Nielsen misura l?adv online

di Chiara Basciano

scritto il

Arriva Online Campaign Ratings, lo strumento per misurare l?audience delle campagne pubblicitarie pianificate su internet.

Si preannuncia una bella rivoluzione per quel che riguarda l’advertising online e in particolare la post campaign evaluation in rete. L’ingresso in campo di Nielsen, con il suo strumento Online Campaign Ratings appena presentato, promette infatti di verificare l’impatto sul target della campagna pubblicitaria lanciata su internet misurando le impression, la copertura, la frequenza, i GRP.

«L’online ha già delle metriche disponibili ma manca quello per la post campaign evaluation: Nielsen ha voluto coprire questo buco informativo con ingenti investimenti a livello globale – ha spiegato Luca Bordin, general manager Media Sales & Solutions Nielsen Italia – Le aziende hanno bisogno di metriche uguali a quelle usate per i media tradizionali. In maniera semplice e con un alto livello di affidabilità, gli inserzionisti e i centri media sono in grado di analizzare i dati in tempo reale per incrementare l’efficacia della campagna, mentre gli editori hanno la possibilità di garantire la qualità della propria offerta e meglio valorizzare così il proprio bacino pubblicitario».

=> Scopri dove mirare per il marketing sui social network

L’Online Campaign Ratings si avvale di un accordo (che non è esclusivo) con Facebook ed è già stato testato in Italia su 11 campagne nei mesi di aprile e maggio. L’obiettivo, come ricordato dallo stesso Bordin, è quello di misurare il 15% del totale delle campagne adv pianificate online nei prossimi dodici mesi.

Perché se è vero che la tv detiene il 51,4% di quota degli investimenti nel mercato pubblicitario nostrano, lo è altrettanto che stampa e tv sono i settori dove il segno meno appare più evidente, con internet che invece guida la crescita con +17,5% nel mondo e +7,4% in Europa per il 2012. E nel primo trimestre del 2013 fa segnare in Italia un +2,1%. «Di fronte a un mercato online che registra ovunque elevate potenzialità di crescita si è reso necessario affiancare gli spender su questo mezzo, che nel primo trimestre 2013 ha chiuso a +2,1%, fornendogli più informazioni su copertura, frequenza, GPR del suo investimento» – la conferma di Roberto Pedretti, amministratore delegato Nielsen Italia.