Consigli per la business continuity

di Chiara Basciano

scritto il

Da Verizon arrivano i consigli per la prevenzione in azienda

Saper affrontare l’imprevisto non è cosa semplice, eppure ci sono dei piccoli “trucchi” da tener presente in caso di necessità. Gli specialisti di Business Continuity di Verizon hanno stilato per questo una lista di consigli rivolti ai CIO e il cui principio fondamentale è quello di saper mettere sempre in discussione il lavoro fatto, aggiornandolo e rivedendolo di continuo.

Prima di tutto è necessario pianificare in misura preventiva, creando un piano comprensivo e ben documentato di disaster recovery e business continuity per le attività più importanti. Le aziende, infatti, dovrebbero sempre essere capaci di prevenire il problema. Fondamentale è poi selezionare i propri partner commerciali, in modo da garantire un’assistenza rapida.

Inoltre bisognerebbe sempre avere ben chiare le possibili carenze e le criticità delle apparecchiature, in modo da prevenire le interruzioni più dannose. Le reti dovrebbero essere sempre di alto livello e permettere una continuità operativa, ma anche l’utilizzo dei servizi cloud può essere un buon aiuto o applicazioni come accesso remoto o servizi di conferencing, capaci di mantenere intatta la produttività dei dipendenti. E proprio su di loro bisogna puntare l’attenzione, valutandone le competenze e capendo come aiutarli a mantenere un’attività continua anche in momenti difficili.

=> Scopri l’importanza del cloud computing

Per mantenere un contatto continuo con i clienti è utile utilizzare i social media, in particolar modo in mancanza dei tradizionali mezzi di comunicazione, tenendoli costantemente informati. Una volta stilato un piano è bene non adagiarsi sugli allori, continuando a rivedere e testare lo stesso più volte durante l’anno, ricordando che un piano di business continuity è un documento in continuo progress.