Come far cambiare i dipendenti

di Floriana Giambarresi

scritto il

Il cambiamento è fondamentale per il business, non solo per il manager ma anche per i dipendenti: ecco come gestire una transizione ottimale.

Il cambiamento è fondamentale per ogni attività di business poiché permette di restare sempre al passo con le tendenze di mercato. Mentre però i manager amano i cambiamenti, i dipendenti spesso li temono o li combattono. Ecco di seguito una guida per far cambiare anche loro insieme all’intera società gestita.

=> Leggi le qualità del manager per affrontare i cambiamenti

Date una chiara visione di ciò che sta cambiando e perché: i dipendenti devono sapere cosa faranno in futuro e il motivo per cui è indispensabile attuare quei cambiamenti. Ricordarsi poi del follow-up, ovvero mantenete aggiornato il team circa le operazioni alle quali si sta lavorando. Mantenere una politica aperta il più possibile.

Personalizzate i compiti, assicurandovi che vengano assegnati ai giusti dipendenti, ovvero a quelli con le competenze richieste. Quando le persone si sentono ben valutate e in grado di portare facilmente a termine una determinata attività, sono anche più motivate e lavoreranno meglio. Bisogna dunque comprendere i punti di forza di ogni dipendente ed applicarli nella praticità.

Stroncate i conflitti sul nascere, così da evitare qualsiasi problema ta i dipendenti. Infine, siate pronti a cambiare: proprio come i dipendenti resistono al cambiamento, a volte le modifiche introdotte non funzionano nel modo in cui si vorrebbe. Sollecitate dunque il feedback del team e siate disposti ad accettare i consigli che vi forniranno.

=> Leggi perché le aziende sono lente ad adattarsi ai cambiamenti

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali