I CEO e la tecnologia

di Chiara Basciano

scritto il

Una ricerca svela l'importanza data dai CEO alla tecnologia

Sviluppare al massimo grado la tecnologia in azienda è uno dei punti fermi per la maggior parte dei CEO italiani. Sotto tutti i punti di vista, ma soprattutto quello legato alla comunicazione.

=> Leggi come poca tecnologia crea insoddisfazione

Peter Korsten, direttore dell’IBM Institute for Business Value e responsabile mondiale della consulenza strategica di IBM dice, riguardo a The Customer-Activated Enterprise, curato dall’IBM Institute for Business Value «È una delle più grandi indagini con interviste dirette: abbiamo interpellato nei loro uffici 4183 Top Executive (detti anche C-Level, o CXO) di aziende di oltre 20 settori e 70 Paesi (di cui 1349 in Europa occidentale, e 171 in Italia). Si tratta di CEO, CFO, CIO, HR Manager (CHRO), CMO e Supply Chain Manager (CSCO) a volte anche delle stesse aziende, con una visione quindi molto trasversale».

=> Scopri i vantaggi della tecnologia in azienda

L’indagine fa un quadro molto chiaro della situazione italiana, dimostrando come da un lato gli intervistati si rendano conto dell’importanza dello sviluppo tecnologico, ma come solo il 36% per ora abbia già una strategia integrata digitale-fisico, nel 31% l’integrazione sia limitata e nel 33% assente. Sono state inoltre analizzate nel dettaglio le diverse visioni delle figure intervistate e se per i CFO il problema principale è integrare informazioni finanziarie, i CHRO vogliono migliorare la customer experience. I CIO si rendono conto del cambiamento richiesto al loro ruolo, con più coinvolgimento nelle attività di gestione della customer experience e sviluppo di nuovo business mentre i CSCO auspicano una maggior apertura dell’azienda verso l’esterno, con una maggiore integrazione tra la sfera produttivo-logistica dell’azienda e quella di marketing e vendite.