Supply Chain Manager e CFO: un’alleanza proficua

di Chiara Basciano

scritto il

La collaborazione attiva tra le due figure porta ad un aumento del valore della società

Incontrarsi una volta a settimana per valutare l’allineamento tra dati commerciali e operativi e lavorare in sinergia su finanza e cicli di investimento sono solo alcuni degli aspetti di cui dovrebbero tener conto i Chief Financial Officer e i Supply Chain Manager.

=> Vai al ruolo dei CFO in tempo di crisi

Dalla ricerca condotta da EY infatti risulta che le aziende in cui si verifica una collaborazione maggiore tra queste due figure professionali sono quelle destinate ad avere maggior successo. Eppure questo non è un dato scontato, infatti solo un quarto delle società intervistate dichiara di avere questo tipo di organizzazione.

Nonostante, in generale, il legame si sia rafforzato negli ultimi tre anni solo il 26% dei CFO e il 21% dei Supply Chain manager affermano che l’atteggiamento dei CFO verso la gestione della supply chain è abilitante, collaborativo e di reale partnership di business. Stati Uniti, Singapore e Corea del Sud sono i paesi in cui si registra una tendenza maggiore a coordinarsi e le società coinvolte in questo tipo di sviluppo hanno registrato un notevole aumento del profitto.

=> Leggi l’importanza della collaborazione

Il report stila anche una lista di consigli su come gestire il rapporto tra le due figure. Tra questi: il supply chain dovrebbe incoraggiare comportamenti che portino valore, sarebbe necessario identificare gli incentivi, svincolati dalla strategia aziendale generale, bisognerebbe centralizzare le funzioni aziendali, in modo da ridurre i costi e migliorare la gestione del rischio e assicurarsi che imposte dirette e indirette e transfer pricing siano integrati in modelli operativi.

I Video di PMI

E-shop: come presentare al meglio i prodotti