Banche e digitale

di Chiara Basciano

scritto il

Le priorità per la banca del futuro

Un modo per incrementare il giro d’affari è individuato nelle banche italiane nello sviluppo della tecnologia.

=> Scopri i vantaggi della digitalizzazione

Per questo gli investimenti previsti per il 2014 aumenteranno. Il rapporto stilato dal Centro di Ricerca e Innovazione per la Banca di Abi Lab ha individuato i settori Ict che saranno maggiormente sviluppati: prima di tutto la dematerializzazione di processi e documenti (81%), il potenziamento di mobile banking e mobile payment (57%), sicurezza e integrazione dei canali remoti (38% e 33% rispettivamente).

Il capitale investito dalle banche in tecnologia è alquanto stabile, essendo passato dai 4,3 miliardi circa del 2012 a 4,2 del 2013. Per il 2014 invece dovrebbe verificarsi un leggero aumento d’investimento. I dati, presentati durante il decimo Forum Abi Lab, mostrano l’importanza dell’evoluzione digitale nelle banche. Durante il Forum è stato inoltre assegnato il Premio Abi per l’innovazione nei servizi bancari che intende “valorizzare sempre più l’innovazione tecnologica e organizzativa, le competenze creative, l’interazione e il coinvolgimento dei diversi utenti per ottimizzare sistemi, processi, operazioni, comunicazione”.

=> Vai a 2014 anno del digitale

Il Premio è diviso in quattro categorie (Banca per il futuro, Banca Smart, Banca solidale e sostenibile e la Banca si presenta e ascolta) con relative sottocategorie. Tra i vincitori: Virtual Account di Unicredit, CassaXpress del Banco Popolare, Socio in Creval: il club dedicato ai soci del Credito Valtellinese e Orizzonte Agroalimentare di Cariparma Cre’dit Agricole.

I Video di PMI