Non fidarsi sul lavoro

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Spesso si sente il bisogno di parlare con qualcuno dei propri segreti, ma i colleghi per alcuni argomenti non sono le persone giuste.

Il lavoro non è solo concludere con successo i propri impegni, ci sono delle dinamiche in ogni ambito lavorativo che tendono a complicare notevolmente la propria situazione sia al livello mentale che fisico. Ci sono però delle accortezze che evitano di rovinare gli equilibri creati con il tempo.

=> Colleghi e amici su facebook

Dopo il pensiero della retribuzione, per ogni lavoratore, si trova l’ambiente lavorativo, il capo, i colleghi ed il tipo di atmosfera che si crea. La situazione più comune, purtroppo, è spesso e volentieri quella basata su litigi, discussioni e falsità, di conseguenza fidarsi dei colleghi e sfogarsi con loro diventa quasi impossibile. La problematica maggiore si presenta quando la situazione è migliore e ci si sente liberi di condividere e di confidare i propri segreti. Purtroppo trovare degli amici sul lavoro non sempre è così semplici, per questo è essenziale salvaguardare la propria privacy e ricordare di tenersi per se alcuni dei propri “segreti”. Spesso può essere umano sentire il bisogno di confidare un determinato pensiero o evento, ma per alcuni precisi argomenti è importante evitare di parlarne sul lavoro.

=> Conflitti sul lavoro e falsi miti

Purtroppo le amicizie sul posto del lavoro a lungo andare possono portare conseguenze negative. Anche se si arriva ad un livello di conoscenza profonda e amichevole è importante evitare di divulgare queste notizie per se, per l’azienda ed anche per evitare problematiche al proprio collega. La confidenza di eventuali colloqui fatti o non fatti, la notizia potrebbe diffondersi in pochissimo tempo, per un capo significherebbe mancanza di fiducia e fedeltà all’azienda e se poi si concluderà in un nulla di fatto, comprometterà un possibile salto in avanti nella carriera. Le confidenze dettagliate sulla propria vita privata, limitare i resoconti sulle proprie abitudini, solitamente sul lavoro si costruisce una certa immagine meglio non metterla a rischio per una parola di troppo. 

=> L’amico del cuore a lavoro

Ed ancora ammettere una propria bugia sul lavoro, come ad esempio un giorno di malattia preso per altri scopi. Creare un ambiente sereno è importante per lavorare meglio e produrre di più, non è assolutamente vietato farsi degli amici, ma è importante per la propria carriera e i rapporti con l’azienda evitare tutti quei discorsi che potrebbero portare conseguenze negative. Come si può notare si parla sopratutto di elementi delicati anche fuori dal lavoro, si può capire quindi molto semplicemente il rischio che potrebbero provocarne all’interno. Inoltre nessun collega potrà aiutare o migliorare dubbi o incertezze sul lavoro, anche perché si parla di ambienti dove è presente moltissima competitività ed i consigli potrebbero essere poco sinceri. In poche parole creare dei buoni rapporti è importante ma lo è altrettanto non divulgare i pensieri sopra elencati.