La noia comune

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Noia e poca motivazione sul lavoro, le tecniche per modificare il proprio stato emotivo.

Il lavoro è importante e bisognerre affrontarlo con positivà e motivazione anche dopo tanti anni di lavoro, ma spesso non è facile e si cade tra la noia e la stanchezza della routine.

Fattori di motivazione efficaci

Recuperare da subito la propria voglia di lavoro è probabilmente la prima scelta da fare, personalmente e lavorativamente, questo per procedere negli anni con la giusta energia e positivà. Ci sono delle tecniche che aiutano e sicuramente migliorano il proprio stato emotivo spingendolo così a lavorare con la giusta volontà. Quando si lavoro si dimentica troppo spesso del proprio benessere, la stanchezza porta i lavoratori a trascurare se stessi e la propria vita privata, questo è il danno da recuperare o da non commettere sin dall’inizio. La vita non deve ruotare solo intorno al lavoro, anche se stanchi è importante dedicarsi a se stessi, che sia per una passeggiata, un massaggio, un aperitivo o che sia stare con i propri cari, l’importante è ritrovare la serenità attraverso ciò che ci fa stare bene. Scegliere questa strada porta a modificare il proprio stato emotivo e si riuscirà ad essere più positivi anche sul lavoro. Successivamente anche se può sembrare assurda è importante ridere, infatti ridere diminuisce i livelli di ansia e di stress e fa sentire meglio.

Consigli per gestire un team di lavoro in crisi

Anche sul lavoro è invece importante capire in che modo la routine può essere trasformata al meglio, tra le tecniche migliori si trova quella di fare poco con calma. Questo perché spesso i grandi incarichi mettono in crisi, allora la scelta migliore è quella di dividere i grandi incarichi in compiti più piccoli trovando con il tempo il giusto equilibrio personale congruo con le necessità aziendali. Non è scontato poi collaborare, si vuole fare sempre tutto da soli e perfettamente, ma spesso la scelta migliore è quella di confrontarsi, aiutarsi e in alcuni casi migliorarsi insieme agli altri, essere sempre distaccati e negativi porta molto stress. Ed infine motivarsi anche da soli, con dei piccoli rituali giornalieri anche tramiti delle frasi, anche ricordarsi di cosa si è fatto e pensare posso farcela, aiuta il cervello, il lavoro e il proprio benessere.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali