Imparare la difficile arte dell?ascolto

di Chiara Basciano

scritto il

Saper ascoltare è una delle caratteristiche del buon leader, nonché una delle più difficili da acquisire.

Per essere un leader di successo, è necessario essere in grado di ascoltare la squadra, sentire quello che dicono e ciò di cui tacciono, e capirne realmente i significati. Proprio per questo l’ascolto è una delle skill più difficili in assoluto da acquisire, come detto da Nicole Lipkin, autrice del libro “What Keeps Leaders Up At Night”.

=> Scopri come il bravo leader sa ascoltare

Per la Lipkin, l’esercizio può aiutare, a patto di cominciare a rendersi conto che il primo passo è quello di smettere di interrompere il proprio interlocutore. «Spegnete la voce nella testa che fa continuamente ipotesi, che giudica lo speaker e pensa di indovinare quello che dirà dopo. Non terminate le frasi dell’altra persona e non interrompete il filo del discorso», sono solo alcuni dei consigli dell’autrice.

Altro aspetto fondamentale sembra essere quello di non limitarsi all’ascolto dei freddi termini, ma di scandagliare i sentimenti dell’interlocutore. La gran parte delle persone infatti si limita ad un ascolto superficiale, senza prendere in considerazione l’aspetto sentimentale di colui che parla. Comprendere correttamente questo lato della conversazione può fornire nuove frecce al proprio arco comunicativo. Importante secondo Nicole Lipkin è anche mettere sempre in chiaro quello che si è compreso. Ripetere quanto appena ascoltato, per avere la conferma di aver davvero colto il senso del discorso, può scansare le tante incomprensioni che possono nascere dai malintesi.

Infine, l’autrice consiglia di tenere in conto anche gli aspetti non verbali della conversazione, il linguaggio del corpo insomma. In particolare quando si prende un ruolo attivo nella conversazione, rendersi conto di eventuali segni di fastidio può aiutare a scegliere il registro più adatto alla situazione.