Gestione aziendale: quando il manager è egoista

di Floriana Giambarresi

scritto il

Alcune volte con le buone intenzioni, altre meno: può capitare che il dirigente diventi egoista e lavori meno degli altri. Ecco cosa fare.

Essere dirigenti significa anche aprire le porte a numerosi rapporti di lavoro e aiutare i dipendenti a raggiungere una maggiore produttività. Può capitare però che il manager diventi egoista: ecco cosa fare quando si lavora meno degli altri. L’obiettivo è quello di diventare un leader più generoso.

=> Scopri come i manager sono pronti a tutto pur di emergere

Innanzitutto bisognerebbe saperne di più su quella persona che vi sta aiutando: quando il rapporto riguarda esclusivamente il lavoro, l’altro può iniziare a sentirsi usato. Il dirigente dovrebbe dunque prendersi del tempo per conoscere un po’ qualcuno prima di chiederne il supporto.

Condividere i successi. Dopo aver ricevuto l’aiuto di qualcuno e ottenuto un traguardo, riconoscete quanto l’altra persona abbia contribuito a raggiungere risultati di questo genere, ringraziateli e fate loro sapere che hanno fatto la differenza. La condivisione è importante nel mantenimento di ottimi rapporti di collaborazione.

Chiedete loro cosa potete fare per aiutarli. Non importa se avete già stretto un buon rapporto o meno, ma fare in questo modo permetterà di sviluppare ulteriormente la collaborazione e le relazioni interpersonali.

=> Leggi perché l’altruismo è fondamentale per un business di successo