Colloquio di lavoro: candidati alla prova colore

di Redazione PMI.it

scritto il

Capire meglio personalità e doti del candidato osservando look e ?scelte cromatiche? in fase di colloquio di lavoro.

Se per gli aspiranti nuovi assunti che si recano a un colloquio di lavoro la scelta dell’abbigliamento (e dei colori) da indossare assume un’importanza notevole per fare una buona prima impressione, anche per i recruiters rappresenta una ricca fonte di informazioni sul candidato e la sua personalità.

=> Scopri le 5 mosse vincenti per valutare un candidato

Secondo la maggior parte dei responsabili della selezione del personale, i colori più adatti per affrontare un colloquio sono i classici blu e nero, tuttavia alcune doti fuori dal comune sono spesso associate a tonalità più accese. Qui di seguito un breve prontuario in tema di “psicologia del colore“.

Nero: leadership

Il nero comunica doti da leader ma anche raffinatezza ed esclusività.

Blu: lavoro di squadra

 Il blu comunica sicurezza e affidabilità, ma anche notevoli abilità nel lavorare in gruppo.AP

Grigio: autonomia

Il grigio comunica indipendenza, autonomia e capacità di gestirsi da soli.

Bianco: organizzazione

Il bianco e i beige sono colori che trasmettono notevoli capacità organizzative, ma anche consapevolezza delle proprie capacità.

Marrone: affidabilità

È un colore terroso che comunica sicurezza e affidabilità.

Rosso: passione

Il rosso trasmette passione anche in ambito professionale, perciò chi lo indossa durante un colloquio di lavoro desidera impressionare e persuadere i suoi interlocutori. Lo stesso colore, inoltre, è indice di coraggio, entusiasmo ed energia.

Verde, giallo, arancione e viola: creatività

I colori più forti comunicano il desiderio dia attirare l’attenzione, tuttavia sono spesso associati a grandi capacità creative.

=> Leggi come migliorare le tecniche d’intervista

 

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari