Vincere contro un capo fastidioso

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Come combattere e vincere contro un capo fastidioso, bastano alcune regole da seguire e tutto andrà per il meglio.

Un capo solare gentile e sempre disponibile, un sogno ? no può capitare e ne esistono molti, ma ce ne sono molti altri che sono tutto il contrario, fastidiosi scontrosi e presi da se stessi. Odiarli fin dall’inizio e facendogliela pagare per ogni minima cosa, o acconsentire sempre a tutto senza battere ciglio, non è una buona idea, bisogna sempre aver chiaro che il capo ha ruolo importante, quindi aver rispetto e ascoltare, ma quando è fastidio bisogna seguire delle regole per non peggiorare la situazione e per fargli vedere il valore che ognuno possiede.

=> Rapporto capo-dipendente: come dovrebbe essere? 

Per prima cosa bisogna capire ciò che ci infastidisce del capo, valutando se veramente ciò che da fastidio è un reale motivo, come un capo che non sostiene lo staff o cerca di svalutarlo, o che arriva anche a prendersi il merito del buon lavoro altrui, che inganna, non riconoscere il lavoro svolto nel modo giusto, ecc. Quindi tutti quei comportamenti che invece di aiutare e comprendere i propri dipendenti, li sminuisce e non li aiuta.

In secondo luogo bisogna sempre aver chiaro che il capo non cambierà mai, provando a mettere da parte tutti i pensieri negativi su di lui e concentrandosi invece sugli aspetti positivi del lavoro. Per cercare di limitare i rapporti, bisogna essere degli impiegati perfetti, avere sempre una sicurezza nel lavoro che si svolge e avere un ottima organizzazione del tempo. Così da evitare qualsiasi appiglio dove potrebbe attaccarsi il capo fastidioso.

=> Doti che un eccellente capo deve possedere

Inoltre un elemento importante ed assolutamente da evitare, sopratutto tra colleghi è il pettegolezzo, invece di parlare degli errori del capo e dei suoi sbagli, può essere d’aiuto creare uno spazio dove potersi rilassare nella pause, lasciando fuori qualsiasi problema che si crea nel lavoro. Così da essere più carichi e più rilassati per terminare le proprie ore di lavoro.