Instagram per scovare talenti

di Teresa Barone

scritto il

Come usare Instagram al meglio per scovare talenti e avviare strategie di social recruiting.

Instagram rappresenta un potente strumento di marketing per molte aziende ma le sue potenzialità non si esauriscono qui: la piattaforma social che consente di condividere immagini e video può diventare anche un’utile risorsa per scovare talenti e “vendere” al meglio l’immagine aziendale, mostrandosi come il datore di lavoro ideale.

=> Scopri come valutare un profilo LinkedIn

Il primo passo per raggiungere questo obiettivo, dando vita a una campagna di social recruiting su Instagram, consiste infatti nel costruire un brand solido e positivo conquistando la fiducia degli utenti della rete, rendendo chiari i vantaggi che deriverebbero dal lavorare per questa determinata azienda. 

Via libera, quindi alle immagini autentiche e interessanti che catturano l’essenza della cultura aziendale, ritraendo eventi e occasioni ufficiali che potrebbero essere condivise dagli stessi dipendenti.

Se gli hashtags rivestono un ruolo fondamentale affinché i contenuti siano diffusi attraverso tutti i canali social, e soprattutto “trovati” in rete, anche la pubblicazione di alcuni annunci di lavoro può essere un modo efficace per attirare l’attenzione dei candidati.

In ogni caso, i contenuti pubblicati su Instagram devono essere di qualità elevata, semplici e concisi: meglio evitare di bombardare gli utenti con molteplici aggiornamenti, dosando al meglio il flusso di aggiornamenti.

=> Le regole del social media marketing che funzionano

La qualità dei contenuti, inoltre, rappresenta un’esca potente per attirare anche i cosiddetti “candidati passivi“, vale a dire coloro che non sono alla ricerca di un lavoro ma – grazie alla loro formazione, alle competenze e alle esperienze – potrebbero comunque rappresentare risorse utili all’azienda. 

 

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari