Apple assume Jim Mergard, ex ingegnere Samsung e AMD

di Floriana Giambarresi

scritto il

Apple avrebbe assunto Jim Mergard, un ingegnere molto noto nel settore dei chip e microconduttori: prima lavorava in Samsung e AMD.

Secondo il Wall Street Journal, Apple avrebbe assunto Jim Mergard, un noto ingegnere considerato un vero e proprio guru dei chip e semiconduttori. Precedentemente aveva lavorato in AMD e poi aveva trascorso qualche mese in Samsung.

Se la notizia venisse confermata, significherebbe che Apple ha ora tra le proprie fila un impiegato di grande importanza, ed è probabile che la gestione della divisione che si occuperà di produrre processori per Mac, iPhone, iPad e iPod Touch verrà affidata proprio a lui. Apple infatti ancora oggi ordina gran parte delle CPU a Samsung ma in futuro vorrebbe affidarsi a una soluzione completamente proprietaria, e Mergard potrebbe essere l’uomo capace di dare una svolta in tal senso.

Spiega il WSJ che “il produttore Apple ha assoldato Jim Mergard, un veterano proveniente da un’esperienza di 16 anni presso Advanced Micro Devices, che è stato anche vice presidente e ingegnere capo prima di lasciare il posto per raggiungere Samsung. È noto per aver giocato un ruolo fondamentale nello sviluppo di un chip AMD di alto profilo conosciuto col nome in codice di Brazos, progettato per i computer portatili entrylevel”.

In Samsung, Mergard occupava un ruolo chiave nella progettazione dei semiconduttori da usare per i prodotti della società sudcoreana e da distribuire alle terze parti, e lavorava presso lo stabilimento di Austin, in Texas. Non è ancora chiaro se in Apple lavorerà nella sede centrale di Cupertino o ad Austin stessa, dato che l’azienda di Tim Cook ha un centro in quella città e, peraltro, la sede di Intrinsity, startup specializzata nella costruzione dei chip e che è stata acquisita da Apple nel 2010.

Mergard ha una grande esperienza nei chip dedicati ai PC e nei system-on-a-chip, ovvero quel sistema che Apple ha utilizzato per i dispositivi mobile con sistema operativo iOS. Ecco perché tale assunzione potrebbe rivelarsi davvero importante e portare a un punto di svolta per le attività interne della società guidata da Tim Cook.