Manager: ecco i 21 profili per il Web

di Floriana Giambarresi

scritto il

L'IWA/HWG ha pubblicato i profili per il Web conformi ai principi dell'Agenda Digitale: tante le figure di manager online, ecco i dettagli.

La sezione italiana dell’IWA/HWG ha stilato il documento ufficiale relativo ai profili dell’Information Technology conformi ai principi dell’Agenda Digitale europea. Ventuno i profili definiti, tra i quali figurano diversi manager.

=> Leggi tutto sulle carriere dei manager

Il documento è stato realizzato dal gruppo Web Skills Profile ed è indirizzato ai manager e ai professionisti dell’IT, ai responsabili delle risorse umane, alla didattica, ai responsabili di ricerche di mercato e a coloro i quali sono alla ricerca di nuove prospettive di lavoro

I G3 Web Skills sono stati progettati per coloro che necessitano di uno standard tecnico stabile a cui poter fare riferimento nell’ambito delle figure professionali che operano sul Web. Questi di seguito i 21 profili definiti:

  • Community Manager
  • Web Project Manager
  • Web Account Manager
  • User Experience Designer
  • Business Analyst
  • DB Administrator
  • Search Engine Expert
  • Advertising Manager
  • Frontend Web Developer
  • Server Side Web Developer
  • Web Content Specialist
  • Web Server Administrator
  • Information Architect
  • Digital Strategic Planner
  • Web Accessibility Expert
  • Web Security Expert
  • Mobile Application Developer
  • E-commerce Specialist
  • Online Store Manager
  • Reputation Manager
  • Knowledge Manager.

Il presidente di IWA Italy Roberto Scano ha commentato in tal maniera quanto appena condiviso: «Il primo passo è stato fatto, ora è necessario provvedere alla localizzazione in diverse lingue del documento normativo, grazie al supporto della rete internazionale di IWA/HWG. È necessario incentivare – come previsto dall’Agenda Digitale Italiana ed Europea – il recepimento dei modelli di catalogazione (syllabus) formativi secondo standard europei definiti dal CEN, al fine di consentire una catalogazione delle attività formative Web per reciproco riconoscimento tra le realtà di formazione e certificazione sia in ambito nazionale che internazionale. In questo ambito andrebbe incentivato, da parte degli istituti tecnici, la nascita di percorsi di qualificazione professionale specifici dell’ambito ICT, tra cui le nuove figure professionali operanti nel Web di cui abbiamo predisposto la catalogazione.»

=> Scopri gli approfondimenti sui dirigenti

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari