Cosa insegnare ai nuovi dipendenti

di Floriana Giambarresi

scritto il

Ecco le cose che un manager dovrebbe far fare ai nuovi dipendenti appena assunti, così da farli lavorare da subito al meglio.

In un mondo ideale, i neoassunti dovrebbero aver già alle proprie spalle molta formazione, così da iniziare un nuovo lavoro senza alcun problema. Eppure non è sempre così e, in ogni caso, il manager dovrebbe supportarli sin da subito insegnandogli le cose base da attuare.

=> Scopri le idee di team building per i nuovi dipendenti

Un manager potrebbe chiedere loro una ottima disponibilità anche nei compiti minori, che può tornare molto utile soprattutto in situazioni di stress, ma anche di calma. Quindi ad esempio insegnate ai neoassunti a dare una mano quando serve, ad archiviare i documenti, a copiarli e via dicendo.

Insegnate loro ad autochiedersi cosa deve essere fatto in quel momento. Il nuovo dipendente dovrebbe infatti imparare ad anticipare le esigenze del proprio manager: in questo modo dimostrerà nel tempo un grande spirito di iniziativa, crescerà professionalmente e verrà probabilmente premiato, e al contempo il dirigente si ritroverà una grande forza lavoro nella propria squadra.

I dipendenti dovrebbero imparare sin da subito a essere organizzati, pertanto il manager dovrebbe fornir loro consigli su come gestire il loro tempo a disposizione, sia in ufficio che nella vita privata. Pianificando tutto in anticipo, entrambe le parti lavoreranno meglio.

Infine, insegnate ai neoassunti a proiettare un’immagine di sé stessi quanto più professionale possibile, e ad evitare errori di distrazione. Tuttavia, questi possono capitare quando si è in una fase – come questa, come new-entry in un’azienda – in cui si stanno imparando tante nuove cose in maniera peraltro rapida. 

=> Leggi quali devono essere i grandi obiettivi dei dipendenti

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari