Imprese Abruzzo, dalla Regione in arrivo aiuti

di Massimiliano Santoro

scritto il

Sarà attivato a breve il bando di aiuti da 43,8 milioni di euro, per le grandi aziende con sede in Abruzzo danneggiate dal terremoto del 2009.

In arrivo finanziamenti per medie e grandi aziende colpite dal terremoto che nel 2009 colpì l’Abruzzo. E’ infatti iniziato il vertice tra imprese del cratere e regione per l’attivazione del bando – probabilmente entro maggio – di aiuti per complessivi 43,8 milioni di euro, frutto di risorse previste dall’ordinanza del 2011 della presidenza del Consiglio dei ministri in favore del Commissario delegato che ha fissato nella direzione degli Affari generali regionale il soggetto attuatore.

Dei 43,8 milioni di euro previsto, 35 saranno di esclusiva delle grandi aziende mentre i restanti 8,8 saranno necessari per lo scorrimento della graduatoria stilata con un precedente bando Por 2010 riferito alle piccole e medie imprese che hanno subito danni a causa de terremoto. L’intervento mira alla copertura totale dei danni subiti dai beni immobili e mobili fino a un tetto massimo di 5 milioni di euro.

Il governatore Chiodi, e Commissario delegato, ha spiegato che si tratta di “una importante dotazione finanziaria che abbiamo intenzione di rendere subito disponibile con l’obiettivo di prevedere linee di contribuzione utili a sostenere le medie e grandi imprese che hanno subito danni dal terremoto del 2009 e che hanno consolidato e incrementato l’occupazione. Per accelerare i tempi, siamo partiti immediatamente dopo aver ottenuto il via libera di regolarità contabile dalla Corte dei Conti.

“La collaborazione delle imprese beneficiarie, tramite il partenariato economico-sociale, dovrà ora indicarci il modo migliore per definire un bando quanto più possibile condiviso con il duplice scopo di ridurre al minimo rischi di ingiustificate esclusioni e di permettere agli aventi diritto di beneficiare tempestivamente delle relative risorse”.