Mutui a tasso fisso agevolato: bandi ENPAM 2022

di Noemi Ricci

scritto il

Bandi ENPAM per iscritti under 40, mutui a tasso fisso ridotto e agevolato: requisiti, istruzioni e scadenze da i finanziamenti 2022.

Continuano a salire i tassi dei mutui, che subiscono in via diretta e indiretta le conseguenze delle oscillazioni di mercato e dei rialzi praticati dalla Banca Centrale Europea (BCE), dopo oltre 10 anni di stabilità. Per aiutare i giovani medici e odontoiatri ad ottenere un finanziamento calmierato, l’ENPAM eroga mutui a condizioni vantaggiose.

Vediamo i requisiti per accedere ai bandi 2022, con le scadenze da rispettare per risparmiare sull’acquisto del proprio immobile.

Quali sono le agevolazioni dei mutui ENPAM?

I bandi ENPAM permettono ai giovani camici bianchi di acquistare la prima casa o lo studio professionale stipulando un mutuo a tasso fisso del 2,45%, pari al tasso di riferimento della BCE (appena aumentato allo 0,50%) vigente alla data di stipula del mutuo, maggiorato di 1,95 punti percentuali.

=> Mutui a tasso fisso e variabile in aumento, mercato a una svolta

Quali requisiti per il mutuo ENPAM agevolato?

Possono chiedere il mutuo ENPAM con tasso fisso agevolato i medici e gli odontoiatri iscritti alla Fondazione e medici in formazione (specializzandi e corsisti di Medicina generale), con età non superiore a 40 anni. Il mutuo per acquisto dello studio può essere chiesto anche da iscritti riuniti in associazione o società di professionisti, purché tutti i componenti abbiano i requisiti del bando. Per l’accesso sono previsti specifici criteri minimi di reddito. Infine, per il mutuo casa l’immobile deve trovarsi nel Comune di residenza o quello presso cui si svolge l’attività lavorativa principale, e non deve appartenere alle categorie residenziali di lusso.

Quali spese copre il mutuo ENPAM?

Con i mutui ENPAM i giovani camici bianchi possono coprire le spese per l’acquisto della prima casa o lo studio, per l’esecuzione di lavori di manutenzione o ancora per la sostituzione di un mutuo ipotecario esistente contratto in precedenza.

=> Mutui prima casa, tassi in rialzo: andamento e calcoli

Mutuo ENPAM under 40: quanto si può chiedere?

Con il mutuo ENPAM, i medici e gli odontoiatri che non hanno ancora compiuto i 40 anni possono chiedere fino a 300mila euro di finanziamento. Il mutuo garantito è all’80%, vale per acquisto o costruzione o ristrutturazione ma, in quest’ultimo caso è fino a 150mila euro.

Quanto si risparmia con il mutuo ENPAM?

Per esempio, un giovane medico 30enne con partita IVA, che aderisce al regime fiscale agevolato e con un reddito netto mensile di 2.400 euro, se acquista una casa da 375mila euro a Roma può, con il mutuo ENPAM, accedere a un finanziamento fino a 300mila euro per 30 anni, pagando una rata mensile è di 1.178 euro, con un risparmio stimato che va da 100 eur0 a 180 euro al mese rispetto ad altre offerte di mercato. A questi risparmi si aggiungono quelli dovuti ai costi di istruttoria gratuiti.

=> Mutui: dieci modi per risparmiare ed evitare sorprese

Quando scade e come si richiede il mutuo ENPAM agevolato?

È possibile richiedere il mutuo ENPAM per medici e odontoiatri under 40 fino a 9 settembre. La richiesta può essere presentata esclusivamente attraverso l’area riservata del sito della Fondazione. I bandi sono due, distinti per la prima casa e lo studio professionale.