Airbus produrrà aerei anche negli Usa

di Massimiliano Santoro

scritto il

Airbus annuncia la localizzazione di un impianto di produzione negli Stati Uniti per l'assemblaggio e la distribuzione degli aerei A320.

Sarà Mobile, in Alabama, la città americana che ospiterà il primo stabilimento di produzione degli Usa di Airbus nel quale l’azienda ha intenzione di assemblare e distribuire aeromobili della famiglia di aerei A320, quelli destinati principalmente per i voli a corto e medio raggio. Per questa iniziativa, l’azienda ha investito circa 600 milioni di dollari.

Il management dell’azienda costruttrice europea ha sottolineato che la catena di montaggio, che creerà posti di lavoro e rafforzerà l’industria aerospaziale, fa parte della sua strategia per rafforzare la competitività dell’azienda andando incontro alle crescenti esigenze dei suoi clienti negli Stati Uniti e negli altri Paesi del nord America.

I lavori di costruzione della linea di montaggio inizieranno nell’estate del 2013, mentre l’assemblaggio dei primi aerei, invece, dovrebbe iniziare nel 2015, con le prime consegne a partire dall’inizio del 2016. Airbus prevede che l’impianto produrrà tra i 40 ed i 50 velivoli all’anno entro il 2018, che si andranno a confrontare sul mercato con i diffusissimi Boeing 737, costruiti negli Stati Uniti e adottati dalle principali compagnie del mondo.

“E’ il momento giusto per Airbus per espandersi in America”, ha dichiarato Fabrice Brégier, presidente e CEO di Airbus. “Gli Stati Uniti rappresentano il più importante mercato mondiale per gli aeromobili a corridoio singolo, con una richiesta prevista per 4.600 nuovi aeromobili nei prossimi 20 anni, e questa linea di assemblaggio finale ci permette di essere più vicini ai nostri clienti. Mobile entra a far parte della rete di produzione globale Airbus aggiungendosi alle nostre positive e crescenti linee di assemblaggio di Amburgo, Tolosa e Tianjin”, ha concluso Brégier. Proprio l’apertura diq uest’ultimo stabilimento, in Cina, permetterà all’azienda di penetrare più efficacemente il crescente mercato del Paese asiatico.

I vertici della Casa di Tolosa prevedono che la nuova linea di montaggio, insieme alle funzioni associate, dovrebbe creare un migliaio di nuovi posti di lavoro qualificati.

Questo stabilimento rappresenta un elemento chiave della strategia di Airbus, dato che per vincere molte commesse – soprattutto quelle destinate a rifornire l’aeronautica militare d’oltre Atlantico – è condizione preferenziale quella di produrre direttamente negli States.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari