Meeting con gli investitori: cosa fare e cosa evitare

di Floriana Giambarresi

scritto il

Cosa fare e cosa non fare durante una riunione di lavoro con potenziali investitori? Ecco una guida per dirigenti.

Quando ci si ritrova a un meeting con gli investitori, si dovrebbe assumere un atteggiamento consono alla situazione, evitare delle frasi specifiche e in generale non chiedere troppo. Ecco cosa fare e cosa non fare durante queste importantissime riunioni.

Cosa non fare

  • chiedere soldi al primo incontro: come investitori, si ha bisogno di tempo per valutare il business plan proposto dal dirigente e la strategia di mercato. Non si può pensare di convincere a effettuare l’investimento già al primo incontro, ma bisogna costruire un rapporto solido, di fiducia;
  • mentire: niente bugie agli investitori perché si andrebbe a danneggiare il rapporto irrimediabilmente;
  • applicare pressione: si può cercare di convincere l’investitore a credere nel proprio business ma è meglio evitare di mettere pressione, poiché in tal modo si dimostra anche insicurezza.

Cosa fare:

  • siate fiduciosi ma educati: ci si deve mostrare sicuri circa le proprie attività e le proprie capacità di raggiungere gli obiettivi. L’atmosfera deve essere quanto più rilassata possibile;
  • follow-up e fornire aggiornamenti: come già detto, gli investitori non investono (quasi) mai al primo incontro, dunque è bene scambiarsi i contatti e tenerli aggiornati su come si procede. Mostrate continuamente (ma senza inondarli di email o chiamate) quali sono i progressi compiuti e costruire un track record da inviargli periodicamente;
  • imparate a dire grazie: anche se l’investitore non investirà nella vostra attività, è bene non chiudergli la posta e risultare arroganti, poiché potrebbe anche investire su altro in futuro. 

=> Scopri come trovare nuovi investitori