Come scegliere la giusta banca

di Floriana Giambarresi

scritto il

La banca scelta dal dirigente per il proprio business ha un grande impatto sulle attività quotidiane: ecco come fare la scelta giusta.

La banca scelta dal dirigente per il proprio business ha un grande impatto sulle attività della propria azienda: ecco alcuni suggerimenti utili a esser sicuri di fare la scelta giusta.

=> Scopri quando la banca si adatta al cliente

La dimensione della banca: soprattutto per le startup o per le piccole imprense scegliere una piccola banca ha i suoi vantaggi. Quando ad esempio si ha bisogno velocemente di denaro, quelle piccole possono dare cash in fretta e non andranno a guardare il bilancio. Una banca più grande può offrire però migliori tassi di interesse, una maggiore flessibilità quando si tratta di prestito e una più grande offerta di prodotti che possano soddisfare le esigenze del manager.

Il manager deve dunque scegliere a seconda del tipo di azienda che gestisce: in ogni caso, meglio dire no alle banche su Internet, tranne se la propria attività non è al 100% online. Guardare anche alla tecnologia: ci sono banche che abbracciano la tecnologia più delle altre.

Capiscono la vostra struttura? Prima di scegliere una banca, è bene preparare un elenco di domande da porre alla persona da incontrare: chiedere il tariffario, i saldi minimi e altre specifiche bancarie base, assicurandovi che i loro orari di lavoro si adattino ai vostri e che tutti gli altri aspetti della vostra azienda siano in linea con la stessa.

=> Leggi il digitale entra in banca