Le decisioni che ogni dirigente dovrà prendere

di Floriana Giambarresi

scritto il

Essere imprenditore significa dover prendere decisioni difficili: ecco alcuni consigli per fare la cosa più appropriata.

Essere imprenditore significa dover prendere decisioni difficili, ma dal momento che le opportunità vengono spesso mascherate come decisioni questo è qualcosa a cui ogni dirigente deve abituarsi, se vuole sperimentare una crescita del business. Ecco di seguito alcune grandi decisioni a cui ognuno dovrebbe essere preparato ad affrontare a testa alta, se vuole andare avanti.

=> Leggi come decidere grazie alla meditazione

Trasformare un’idea in realtà: capire se avviare una startup può comportare una serie di decisioni difficili, come ad esempio il pensiero di intraprendere una carriera impegnativa o del ridimensionamento del tempo libero per perseguire i propri sogni. 

La tentazione di espandersi può essere forte, quando si ha un business in crescita, ma può essere più o meno rischiosa quindi in quel momento si dovrà decidere se intraprendere questa strada ed espandersi internazionalmente o meno. Qualunque sia la situazione, la decisione strategica di espandere la propria attività sarà una delle più importanti che ogni proprietario di un’azienda dovrà affrontare.

Avviare un’impresa è un lavoro duro e la maggior parte del lavoro fatto non pagherà subito, ma solo in futuro. A volte può esservi la tentazione di rinunciare a causa di eventuali problemi finanziari, o semplicemente per una mancanza di motivazione a causa dei deludenti risultati iniziali. Anche questa sarà una decisione molto difficile, da non prendere alla leggera: inutile buttare il tempo investito se vi sono probabilità future di guadagnare.

=> Scopri come trasformare una passione in una carriera